CARTOLINA

Abbiamo indagato l’infinito
Accorciato il tempo e lo spazio
Nell’officina dell’inquietudine.

Fra i vortici dei pianeti si dilata
Fin dentro i pori del cosmo
La pupilla dell’Io terrestre.

Avvolti da una sottile foschia
Nell’allegoria dei passi
Ancora portiamo i morti a spalla.

(da: Formicaio barocco – 2004)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...