Archivi categoria: poesia

no man’s land

è la cucitura
di due pezze.
un campanello senza nome.

l’odore profetico
e l’alito caldo
accostanti.

ma la chiacchiera
fa di noi villaggi
distanti

la voce
ci separa dalla stessa madre.

(da: Luminol – 2017)

LA DENTIERA DI NIETZSCHE

Tutto comincia al suo interno
senza errori apparenti
ma la volontà di potenza
non resiste alle alte temperature.

Cercatemi nelle viscere del dubbio
come il piccolo tra le zampe della madre. Cercatemi
ovunque è un foglio
bianco di neve.

LIMES

di quale luogo siete gravidi
voi che valicate con la notte addosso?
è il ronzio una preghiera da bocche inattese?

non qui.
non fra queste mura
verserete nei bicchieri l’alito della memoria.

giurerà mai qualcuno
l’aver sentito Dio
in un tuono di bestemmia?

(da: Luminol – 2017)

SI STA FACENDO SCURO

si sta facendo scuro
su questo vecchio continente

i fiumi straripano
la fiamma non riconosce la legna
e il coltello non taglia il pane

accendiamo la luce!

di là della siepe
mi pare una calca d’ombre
fradicie di guerra

lamentano una tavola
e dei pastelli

in braccio
hanno piccole ombre tristi
da colorare.

accendiamo la luce!